“La manutenzione della bicicletta e del ciclista di città”. Per chi ama la bici, o per capire perchè amarla. A book for bike lovers or to understand why to love bike,

La manutenzione della bicicletta e del ciclista di città                                                    di Ilaria Sesana                                                                                                                         (Editori Ponte alle Grazie – Altreconomia)

Ho letto tutto d’un fiato questo libro di 138 pagine contando di apprendere qualche trucco per usare la bici con maggiore sicurezza e intelligenza.                     E in effetti il libro può essere letto come un manuale che ti dice come riparare la bici, dove portarla a riparare se non vuoi fare da solo, come muoverti nel traffico tenendo conto di poche regole e di qualche legge. Però il libro di Ilaria Sesana è molto di più.

I read this 138-pages book to learn some tricks to use the bike with more confidence and intelligence. In fact, the book can be read as a manual that tells you how to fix your bike, where to take to repair if you do not want to do it alone, how to get around in traffic, taking into account a few rules and some law. But the Ilaria Sesana’s book is much more.

E’ la storia di un amore verso la bicicletta, usata a Milano dalla scrittrice in ogni occasione – e i milanesi sanno di quanta passione ci vuole per usarla sempre-. Ma è soprattutto la storia di una relazione tra l’io parlante e la sua -nostra- storia. Come mi ha colpito leggere, fin dalla prima pagina, come attraverso i gesti “automatici” per riparare la sua bici, ritorna il ricordo del nonno e dei pomeriggi trascorsi insieme e in cui il nonno ha trasmesso il suo sapere, la sua esperienza alla nipota, anche riguardo la bicicletta.                                                                                                              E’ anche la storia di una libertà di movimento, di azione, di organizzazione personale che solo la bici ti permette. La moto nelle sue declinazioni te lo permette a scapito però di un maggior inquinamento.

It’s the story of a love for the bicycle used by the writer in Milan at every opportunity – and the Milanese people know how much passion it takes to use it-always. But it is primarily the story of a relationship between the speaker and his history, that is also our story. As I started look at the first page, as through gestures “automatic” to repair his bike back the memory of his grandfather and afternoons spent together and in which the grandfather sent his knowledge, his experience at niece , about the way the bike. It ‘also the story of a freedom of movement, of action, of personal organization that only allows the bike. The bike in its variations allows it but at the expense of an increase in pollution.

Che non sia un manuale, ma un vero romanzo di passioni, è dimostrato -a mio parere- dalla scansione scelta per il testo. Non ci sono capitoli dedicati alla forcella o alla pedivella, oppure al deragliatore (andate a scoprire di cosa si tratta), ma sezioni della storia che parlano dei sensi, della vera possibilità di innamorarsi e di vivere la bicicletta con tutti i 5 sensi : vista, tatto, olfatto, gusto e udito. E non può mancare il sesto senso !

Il libro si conclude con una carrellata di film in cui la bici è una dei protagonisti. Tra questi tutti i film di Don Camillo che rivedo volentieri in tv. Ma i libri di Giovannino Guareschi sono ancora meglio.

That is not a manual, but a novel of passion, is shown -in my opinion- by the choice on the text organization. There are not chapters devoted to the fork or the crank, or the derailleur (go find out what it is), but the sections that speak of the history of the senses, the real possibility of falling in love and living the bicycle with all five senses: sight , touch, smell, taste and hearing. And of course the sixth sense!

The book concludes with a parade of movie where the bike is one of the protagonists. Among all these movies,  I see Don Camillo willingly on TV. But Guareschi’s books are even better.

Le foto nel post sono mie. Se ritieni di aver bisogno di usarle, contattami.

The photos in the post are my own.                                                                                        If you believe you need to use them, please contact me.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...